SCHOLA CANTORUM S. ANDREA

La Schola Cantorum S. Andrea inizia l’attività corale nel 1984 come coro parrocchiale di Venegazzù e gradualmente da inizio anche ad una modesta attività concertistica in ambito locale.
Dal 1990 conseguentemente alla frequenza da parte del direttore Tarcisio Dal Zotto, del Corso triennale di specializzazione “R. Goitre” di Perugia diretto da Giovanni Acciai, l’attività di studio acquisisce una maggiore consapevolezza che si concretizza con un modo nuovo e più efficace nell’affrontare le problematiche interpretative e vocali.
Questo nuovo modo di “far coro” permette al gruppo, nel decennio 1990-2000, di vincere o piazzarsi ai primi posti in vari concorsi nazionali (1992-1993-1995-1997-1999-2000-2004) e di ottenere nel 1996 il diploma d’argento al concorso internazionale di Riva del Garda nel quale il direttore riceve un premio speciale riservato ai cinque migliori direttori.
Nel 1992 partecipa alla Rassegna internazionale di Cappelle musicali di Loreto.
Con questa nuova consapevolezza inizia nel 1994 anche l’attività con l’orchestra che la porterà ad eseguire i Vesperae Solemnes de Confessore di Mozart, il Gloria RV 588 di Vivaldi, il Requiem di Mozart e lo Stabat Mater e il Requiem di Luchesi in varie località ; tra i principali ricordiamo:
- i concerti tenuti a Venezia nelle Chiese di S. Stefano, S. Pietro in Castello e nella Chiesa della Pietà (chiesa di Vivaldi),
- I concerti di Verona, Pieve di Cadore, Selva di Valgardena, Mestre, ecc..

Nel 2000 esegue con l’orchestra Filarmonia Veneta G. Malipiero diretta da Giancarlo Andretta il Requiem di Mozart a Treviso in commemorazione dei caduti del bombardamento del 1944; sempre con la stessa orchestra nel 2003 esegue i Vesperae Solemnes de Confessore a Longarone in occasione delle manifestazioni per i 40 anni della tragedia del Vajont.
Nel 2001 e nel 2002 ha partecipato al festival della coralità trevigiana ed è stato ammesso con la migliore votazione della giuria al concerto finale, nel 2003 è invitata alla XXII edizione della prestigiosa rassegna di Chiavenna (So).
Nel 2006 il gruppo cameristico si classifica secondo al Festival della Coralità veneta ottenendo anche un premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di musica antica.
Nel 2008 il gruppo madrigalistico viene invitato al Gran premio “Marcacci” di Montorio dove ottiene un premio speciale per il miglior progetto_programma presentato.
La proposta musicale nei concerti è piuttosto varia e presenta le varie esperienze nate in questi anni all’interno della compagine corale:
Gruppo da camera, Gruppo femminile, gruppo maschile, Trio misto, Trio femminile, Coro completo.
Il coro, quando richiesto, continua anche l’attività con l’orchestra.

L’insieme Madrigalistico “Il Diletto moderno” pur essendo nato all’interno del coro svolge attività autonoma ed è specializzato nell’esecuzione di musica profana antica (Festino nella sera del Giovedì grasso, Barca da Venezia per Padova di A. Banchieri)

Il direttore si avvale periodicamente della consulenza dei maestri Giorgio Mazzucato e Marco Berrini.