Corso di didattica chitarristica

IL MAESTRO ELIO GALVAGNO

Organizzato dall’Accademia Musicale “La Certosa”, presso la sede dell’Accademia stessa in villa Letizia Wassermann a Giavera del Montello, si è tenuto, nel periodo da gennaio a maggio 2010, il Corso di Didattica Chitarristica di base, che ha rappresentato una vera novità quanto a strutturazione e qualità dell’offerta formativa, raccogliendo intorno ad un unico progetto alcuni tra i docenti più qualificati in ambito nazionale.

Al corso, riservato agli studenti del corso medio e superiore, del triennio sperimentale, del biennio specialistico e della didattica della musica, e a tutti i docenti di chitarra provenienti dalle scuole pubbliche e private presenti sul territorio, hanno partecipato quindici chitarristi tra i quali studenti dei corsi superiori e docenti di vari Conservatori e Istituti Musicali del Veneto e del Friuli Venezia-Giulia.

Articolato in un’ampia compagine didattica, il corso è stato diviso in cinque incontri con frequenza mensile, ognuno dei quali tenuto da eccellenti didatti della chitarra.

Relatore del primo incontro è stato il Maestro Elio Galvagno, docente e presidente dell’Istituto Italiano Metodologia “Suzuki” di Torino, il quale ha illustrato un approccio alla chitarra rivolto a bambini fin dall’età prescolare, attraverso il metodo sopracitato applicato alla chitarra.

Nel secondo appuntamento il Maestro Mauro Storti, già docente al Conservatorio “Nicolini” di Piacenza e “Chitarra d’oro” per la didattica al Convegno Internazionale di Alessandria nel 2005, ha illustrato parte della sua metodologia, frutto di quaranta anni di ricerche e sperimentazioni nell’ambito della didattica chitarristica, mettendo in risalto la parte dedicata agli allievi nei primi anni di studio e della sua innovazione sulla “chitarra preparata”.

Gli ultimi tre incontri sono stati dedicati all’insegnamento della chitarra secondo la didattica tradizionale.

Il Maestro Stefano Viola, docente al Conservatorio “Tomadini” di Udine e coordinatore del progetto, ha posto una particolare attenzione sull’importanza di una corretta postura con lo strumento e ha illustrato inoltre i metodi più utilizzati nell’ambito dei primi anni di studio.

Paolo Pegoraro e Angela Tagliariol, concertisti e docenti all’Accademia Chitarristica “Tarrega” di Pordenone si sono soffermati sull’importanza della musica d’insieme sulla formazione musicale degli allievi.

Il Maestro Giorgio Baratella, docente al Conservatorio “Pedrollo” di Vicenza ha rilevato l’importanza dell’apprendimento di una corretta dizione musicale “classica” fin dai primi corsi di studio ponendo l’accento sul concetto “canto dunque suono” e illustrando un proprio percorso e metodo di apprendimento frutto dell’esperienza diretta.

Il Corso di Didattica Chitarristica si è concluso domenica 9 maggio con la consegna degli attestati di partecipazione ai corsisti da parte del direttore dell’Accademia, maestro Paolo Fumei, e del sindaco di Giavera del Montello, architetto Fausto Gottardo.

 

GAZZETTINO:

Venerdì 2 Luglio 2010.

Corso di didattica chitarristica «È stata un’offerta unica»

GIAVERA – È stato un successo il corso di didattica chitarristica organizzato dall’Accademia musicale “La Certosa” che ha la sua sede a villa Wassermann. «Il corso -spiega Paolo Fumei, uno dei responsabili – ha rappresentato una vera e propria novità quanto a qualità dell’offerta formativa, dato che ha raccolto attorno a un unico progetto alcuni tra i docenti più qualificati in ambito nazionale». Al corso hanno partecipato 15 chitarristi provenienti da scuole pubbliche e private del territorio e si è concluso con la consegna degli attestati da parte del maestro Paolo Fumei e del sindaco Fausto Gottardo.